Pd-Lega, accordo “entro 2013” su riduzione parlamentari. L'incontro tra le delegazioni dei due partiti si è concluso con una “piena intesa” su alcuni temi della riforma elettorale. L'annuncio dell'intesta tra Pd e Lega è contenuto in un comunicato diffuso dall'ufficio stampa del Pd: "Si è registrata un'intesa piena sulla riduzione del numero dei parlamentari con effetti a partire dalla legislatura del 2013; la delegazione della Lega ha ribadito il proprio primario interesse per una riforma costituzionale che preveda il Senato federale; pieno consenso sui meccanismi della sfiducia costruttiva e sui nuovi poteri del Presidente del Consiglio e del Parlamento. La legge elettorale dovrà essere coerente con le riforme costituzionali, riconoscere lo stretto rapporto tra eletto e elettore senza l'utilizzazione delle preferenze".

 

Nichi e Giuliano. A un forum del Manifesto, Nichi Vendola dice: “Pisapia spiazza sistematicamente le nomenklature che per real politik hanno già messo all’incanto le ragioni della vita”.


Italia-Argentina. “Grazie a Mani pulite non abbiamo fatto la fine dell’Argentina”, dice alla Stampa il procuratore generale di Torino, Gian Carlo Caselli.


Radici. “Vedo che si sta mettendo tutto nel mucchio – dice il segretario del Pd, Pierluigi Bersani – ma i partiti sono un nervatura democratica e già 50 anni prima di Pericle si era deciso di finanziarli”.


Pdl 2.0. Il segretario Angelino Alfano inaugura la Political Digital Academy per iscritti e dirigenti del suo partito e annuncia che il Pdl sarà “un partito 2.0”, dato che “oggi non si attaccano più i manifesti con colla e pennello, si può attaccare un post sulla rete”.


Scandalo tessere, Pdl nel caos. Alfano promette: pronti ad azzerare tutto, anche i congressi. “I furbetti non possono nulla contro di noi”. Nel Pdl scoppia la grana delle tessere in seguito ad alcuni casi di adesioni anomale a Bari, Modena, Salerno, Vicenza e Cagliari. In Sardegna ieri si è dimesso il coordinatore provinciale del Medio Campidano, Ettore Melis, che ha segnalato «l’inspiegabile presenza diffusa di tesserati Pd». Nel capoluogo pugliese la Procura ha acquisito documenti nella sede del Pdl su 139 presunti iscritti, tutti residenti in un sottoscala in via Colaianni. A Savona sono risultati tesserati esponenti di altri partiti, nomadi e persone agli arresti domiciliari, ma il partito ha subito provveduto a cancellarne 91.

La Consulta: “Incostituzionale la tassa 'sulle disgrazie”. La Corte costituzionale ha ritenuto contraria alla Carta la norma secondo cui in caso di calamità naturali le Regioni sono costrette ad aumentare al massimo le addizionali fiscali prima di accedere ad aiuti dello Stato.

Il presidente dell'Istat alla Camera: “L’occupazione giovanile continua a calare”. Secondo Enrico Giovannini, nei primi tre trimestri del 2011 sono andati persi altri 80.000 posti. Una flessione del 2,5%. In Italia lavora meno di una donna su due.

Siria, retata di blogger e giornalisti. E il regime “filtra” gli sms scomodi. Fermati dodici esponenti di spicco dell'opposizione. Secondo Bloomberg, il regime starebbe utilizzando un software di fabbricazione irlandese che gli permette di filtrare parole "chiave" all'interno di sms (come "rivoluzione", "manifestazione", "preghiera del venerdì", "massacri", "dignità") e bloccarne l'invio.

Iran. Una manifestazione di forza, finalizzata però ad aprire delle trattative. Così le cancellerie occidentali, Stati Uniti in testa, hanno commentato le immagini diffuse dalla tv di Stato iraniana nelle quali si vede il presidente Ahmadinejad assistere in camice bianco all'introduzione del combustibile in un reattore nucleare.