QUI COMINCIA LA SVENTURA DEL SIGNOR BONAVENTURA

Macché 200 miliardi per l’Italia. Non ci sarà un solo euro sino alla fine del 2021. Poi forse ci sarà solo se 27 parlamenti e 27 governi approveranno un piano all’unanimità; poi se la Ue saprà raccogliere nuove tasse (e vai con web tax e nuovi scontri sui dazi con gli USA); poi se 27 stati metteranno i soldi; e poi giustamente si potranno spendere solo se un paese di media grandezza o alcuni piccoli paesi sommati non metteranno il veto sulla spesa. Il primo che si alza e dice “scusate no, questo modo di spendere soldi non mi sta bene “ convoca in automatico il consiglio europeo che a maggioranza può bocciare il piano di questo o quel paese . Sintesi finale: non c’è un solo euro per fronteggiare la voragine dei conti nel 2020, il governo è obbligato a spremere 5 milioni di contribuenti da oggi a fine mese, le casse dello stato sono così a secco da non riuscire neppure a pagare le casse integrazioni di marzo, il Pd per correre ai ripari invoca l’impiego del MES che – confermato – non utilizzerà nessuno (tanto meno Grecia Portogallo Spagna Irlanda) tranne forse l’Italia, e ormai si parla apertamente di patrimoniale. Più che il vertice di Bruxelles, è stato il vertice di Waterloo.

Giovanni Negri