LA VENDETTA DI ENZO

E ancora non le hanno pubblicate tutte, le intercettazioni. E sapete perchè ? Perchè dentro ci sono i loro nomi e le loro voci. Sissignori, le voci di lorsignori Pennivendoli delle Procure, quelli che per 20 anni hanno “anticipato”, “rivelato”, “pare che”, “ormai è risaputo che”. Quelli che hanno fatto e disfatto vite e carriere, quelli che Enzo e Marco avevano perfettamente fotografato con “Un pugno di magistrati, giornalisti e finti pentiti, costituiti in associazione a delinquere”. Ma comunque ciò che già è pubblico basta ed avanza. Persino la Mummia non può più tacere davanti ai Golpisti che si raccontano l’un l’altro come si trama contro i colleghi, contro un ministro, contro un governo, contro chiunque intralci la libera esplosione di ciò che sono loro: il Cancro. Il Cancro italiano. E adesso, a breve, anzichè andare in giro per scuole “cinesi” e fare discorsetti di circostanza e concertini quirinalizi, persino la Mummia dovrà parlare. Lui, l’anche presidente del Consiglio Superiore del Cancro.

Giovanni Negri