IL CRETINO CHE CI MANCAVA

È importante per un Paese avere un Cretino giusto al momento giusto. Si era appena imbarcato per Teheran Alessandro Di Battista, per un nuovo viaggio-avventura di cui leggeremo presto tutto, che, forse per riempire il vuoto o forse un po’ per nostalgia, ti arriva Emanuele Filiberto di Savoia. Quello di “Ballando sotto le Stelle” e delle Olive Saclà, nonché candidato nell’Udc di Pier Ferdy Casini.

Nato e cresciuto nell’esilio svizzero, l’erede di Casa Savoia viene consolato e sdoganato da Fabio Fazio, che lo fa partecipare da oltre frontiera a “Quelli che il calcio”, prima di innumerevoli trasmissioni del servizio pubblico a cui il Nostro poliedrico Principe sarà chiamato a partecipare come giurato, concorrente, conduttore, intervistatore, ballerino e cantante.

Rientrato in Italia dall’odiato esilio, nel 2002 compie il suo primo dirompente atto politico: uno spot per i sottaceti Saclà. Sorridente e rilassato come si addice a un sovrano, sorseggia un aperitivo con ricco contorno di olive e cipolline: “Se vuoi sentirti un re, c´è Saclà”, diceva lo slogan della Casa conserviera, sul coperchio dei cui barattoli c’è appunto una corona. ”Saclà, Sua Bontà”.

Nel 2005 fonda il movimento “Valori e Futuro” e alle elezioni politiche si candida alla Camera, nella circoscrizione estera Europa proprio nella lista “Valori e Futuro con Emanuele Filiberto”. Arriva ultimo con lo 0,43%, superato anche dai Consumatori Civici Italiani.

Ma il talento politico del Principe dei sottaceti che balla sotto le stelle non sfugge all’occhiuto Casini, che nel 2009 lo candida alle elezioni europee nelle liste dell’Udc. Sua Maestà arriva terzo e resta in Italia, dove per un decennio ci allieta della Sua presenza pagata con il nostro canone, dall’Isola dei Famosi ad altre imperdibili presenze.

Sino ad oggi, quando con un uno spottino ben studiato ci annuncia che non solo Lui non ci lascia ma che, anzi, sta per tornare tutta la Famiglia Reale. Fa anche un cinguettio su Twitter per diffondere la buona novella, dove compare l’hashtag #adv, che indica un contenuto pubblicitario.

“E’ tempo di tornare a respirare la tranquillità, la fiducia e l’eleganza di cui abbiamo fiducia oggi più che mai”, dice Sua Maestà del cetriolo di Pier Ferdy. Sì, l’eleganza di una linea di abiti chiamati “House of Savoy”, o “Casa Savoia”, di cui lui è protagonista. Orfani di Dibba, sentivamo la mancanza di un Cretino