I SERVIZI DI ARLECCHINO

“Io non sono servo di nessuno”. Quando si tratta di difendere l’interesse nazionale, “Sono più duro perfino di quanto fu Bettino Craxi a Sigonella”. Lo ha detto oggi, con notevole sprezzo del ridicolo, Giuseppi Conte, sotto pressione per le due missioni in Italia del ministro della Giustizia Usa, William Barr, venuto a incontrare i nostri servizi segreti. Una a ferragosto, mentre Giuseppi era Conte 1 ma già in crisi, e l’altra il 27 settembre, quando si era già trasformato in Conte 2. Entrambe le volte senza che nessuno ne sapesse nulla, sia al governo che in parlamento.

Un uomo che non è servo di nessuno perché è servo di tutti, pronto a fornire i suoi servizi, segreti e non, secondo le proprie personali convenienze. E forse adesso si spiega quello strano tweet di Trump del 27 agosto, in piena trattativa tra Pd e 5Stelle, in cui il presidente Usa scriveva: «Si stanno mettendo bene le cose per Primo ministro italiano, molto rispettato, Giuseppi Conte. Ha rappresentato in modo potente l’Italia al G7. Ama tanto il suo Paese e lavora bene con gli Usa. È un uomo di grande talento, spero resti premier».

Dopo aver formato il nuovo governo con la sua ex-opposizione, adesso l’inquilino di Palazzo Chigi dice che quegli incontri del ministro Usa con i nostri servizi segreti erano finalizzati a “chiarire quali fossero le informazioni degli Stati Uniti sull’operato dei nostri servizi all’epoca dei governi precedenti”, cioè quelli del Pd presieduti da Renzi e Gentiloni.

L’ipotesi è che Renzi sia stato usato da Obama nel 2016 per incastrare Trump durante la campagna elettorale americana.

Mentre Renzi è partito subito all’attacco, dal Pd finora trapela solo imbarazzo, anche se velatamente sembra rimproverare a Conte di muoversi seguendo fini personali. Ma a Giuseppi non gliene importa nulla di Renzi e del Pd, e neppure dei 5Stelle e dei loro rapporti con la Link University. Il furbo Arlecchino gioca solo in proprio. Lavora solo per se stesso. Si muove come una scaltro servitore dietro le tende. Altro che Sigonella e interesse nazionale. Solo che questa volta lavora con dossier che bruciano.