AAAAAAAA CANDIDATO PREMIER DISPERATAMENTE CERCASI

I sondaggi che circolano – molto discretamente – danno il M5S sul 7% e il PD al 23% . La somma fa 30 ma loro si fanno coraggio. C’è “Il Fascismo alle Porte” , tocca finire la legislatura. Serve un Governo, lo si farà, e serve un Premier. Chi può essere ? 4 le possibili soluzioni.

1. E’ il Governo dei Giusti. Nessuno meglio di lui per restaurare le cose come sono andate nell’ultimo decennio: io ti do una Procura a Te, tu mi dai un’inchiesta a Me. Il giudice Luca Palamara è allora l’uomo Giusto al posto Giusto. Troppo sputtanato? Vabbè: vai con un Raffaele Cantone che è sempre utile, o alla malaparata con un Pietro Grasso. Sottosegretario a Palazzo Chigi già pronto per tutti: Michele Emiliano.

 

 

2. E’ il Governo dei Buoni. Nessuno più Buono di Emma Bonino, la Santa pronta a riaprire porti, aeroporti, eliporti, angiporti. Ce lo chiede Dublino, il trattato che lei ha firmato: è l’Italia che deve accogliere, gli altri per il momento ancora non possono. Troppo in odore di Soros e delle sue barchette ? Vabbè, avanti Sandro Gozi, due governi in una sola figura, anzi un solo figuro. Oppure colpo di scena: Laura Boldrini. Se tornano tutti, perchè lei non deve tornare?

 

 

 

3. E’ il Governo dei Cavalli di Razza. Si punti perciò al meglio. Ai nobili lombi. Chi meglio di Goffredo Maria Bettini Rocchi Camerata Passionei Mazzoleni ? Con alle spalle un trentennio di giunte di sinistra create a tavolino e che hanno fatto di Roma una capitale moderna, pulita, efficiente, è ora che dia il suo contributo alla Nazione. Non vi va? Altro che Conte, che già nessuno ricorda: c’è sempre il conte Paolo Gentiloni Silveri, dei nobili di Filottrano, Cingoli, Macerata e Tolentino. Un usato sicuro. Oppure il Nuovo Nobile che avanza : Gianni Cuperlo, l’Aristocrazia che dà l’assalto al Palazzo d’Inverno, quando non è occupata in quello d’ Estate.

 

 

 

 

 

 

 

 

4. E’ il Governo Europeo. Qui si propone di portarci avanti sul lavoro, puntando su un candidato unico: Viktor Elbling, Ambasciatore Tedesco a Roma. Sa dove bisogna prendere gli ordini e capisce tutto subito, non ha alcuna complicazione con la lingua.
Votate ! Votate! Votate !

Giovanni Negri