La fiction di Salvini Superman

Oggi è stato pubblicato il sondaggio fatto dal Parlamento europeo, paese per paese, in vista delle elezioni del 26 maggio. Un sondaggio deludente per chi ha bisogno di agitare lo spettro di un’Europa in mano ai sovranisti e ai nazionalisti guidati dal Capitano Salvini, per chiamare a raccolta il nuovo Comitato di Liberazione nazionale ed europeo, guidato da Capitan Calenda.

E allora ecco che Repubblica si lancia subito in un’operazione di terrorismo psicologico titolando “Volano i sovranisti di Salvini, niente maggioranza Ppe-Pse” e scrivendo che si tratta di “un voto cruciale per il futuro dell’Unione e della democrazia liberale in Europa, tanto che diversi osservatori definiscono questa tornata europea come la più importante di sempre”.

Leggendo i numeri del sondaggio, però, il volo dei sovranisti di Salvini Superman si esaurisce in un aumento di soli 22 seggi, da 37 a 59. I partiti storici riuniti nel Ppe e nel Pse, in declino in tutte le elezioni nazionali, perdono rispettivamente 34 e 51 seggi, ma basta che allarghino ai liberali dell’Alde per mantenere la maggioranza dell’Aula di Strasburgo, arrivando a 393 seggi su 705. A cui si aggiungerebbero i 20 del partito di Macron, arrivando a 413. Volendo, poi, c’è sempre la riserva dei Verdi, che al di là delle grandi ondate annunciate sono dati in calo da 52 a 45 seggi.

Insomma, nessun ribaltamento, nessuno stravolgimento, nessuna tragedia annunciata. Invece che Popolari+ Socialisti, sarà anche +Alde e Macron. Ma a Repubblica, con in uscita il nuovo Espresso, occorre continuare ad agitare il fantasma dell’Europa conquistata da populismo, nazionalismo, sovranismo, razzismo e antieuropeismo. Tutto questo per 22 seggi in più a Salvini e ai suoi alleati.